Fasanolandia (vengo anch’io..)

La visita dei miei nipoti è stata finalmente una buona occasione per ritornare, dopo tanti anni dall’ultima volta,  a visitare il parco ZooSafari Fasanolandia. Situato tra la città di Fasano e l’omonima Selva, il parco comprende al suo interno diverse attrazioni tra cui il circuito safari, il metrozoo, il parco giochi, l’acqua park e diversi percorsi tematici.

La possibilità di entrare con il proprio mezzo rimane l’attrattiva principale di questa struttura. Il circuito dello zoosafari è diviso in diverse aree: in alcune di queste sono rinchiusi animali di diverse specie, si tratta di animali mansueti come asini, antilopi, cammelli, elefanti e giraffe. FASANOLANDIAFASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA
Gli animali potenzialmente pericolosi come leoni, tigri ed orsi sono stati invece sistemati in aree distinte per ogni specie (anche se gli orsi tibetani condividono la loro area con tre macachi, si vede che vanno d’accordo).FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA Per quanto il fatto di girare lo zoo in macchina dia l’impressione di essere in aperta natura si tratta pur sempre di uno zoo. Gi animali quindi sono rinchiusi in dei recinti che, per quanto grandi, sempre recinti sono. Il panorama per questi animali è sempre lo stesso e l’unico elemento di novità sono i visitatori e le loro macchine. Giocoforza gli animali hanno stabilito con l’uomo una certa confidenza. Quelli tranquilli si avvicinano alle macchine per essere accarezzati e ricevere le noccioline dai bambini. Gli animali feroci invece se ne stanno per i fatti loro, del resto sanno che nessuno aprirebbe i finestrini della macchina per tendergli una nocciolina. I vari scomparti del circuito sono suddivisi da grandi cancelli. Nelle aree dove ci sono gli animali feroci è vietato aprire i finestrini (anche se un finestrino chiuso non credo serva a fermare un leone al quale siano venuti i cinque minuti, se no che leone è?). Il personale del parco, i cosiddetti rangers, sono comunque presenti ovunque a controllare che tutto proceda per il meglio.

Finito lo zoosafari, si può passare alle altre aree del parco. Una specie di metrò vi porterà attraverso un percorso con diverse tappe dove si potranno ammirare animali come gli orsi polari, gli ippopotami ed i rinoceronti. Poi il percorso procede a piedi e si possono visitare l’area ornitologica, la sala tropicale,il parco acquatico, le scimmie ed altri piccoli mammiferi. Durante la mia visita non ho potuto vedere Barbara, il gorilla dello zoo di Fasano o forse dovrei dire la gorillessa. Si è chiusa nel suo privè e non è uscita per niente lasciando ad occhi asciutti tutti i presenti.FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIA FASANOLANDIAFASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

Finalmente arriviamo al Villaggio delle Scimmie. Si tratta di una area popolata da decine di babbuini che si può visitare ingabbiati nei vagoni di un trenino. Durante il giro all’interno del villaggio il trenino viene letteralmente assaltato dai babbuini che sperano di ricevere dai visitatori un po’ di noccioline.FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

Nel parco è presente un  parco giochi con diverse divertenti attrazioni (otto volante, montagne russe, coaster etc..) e naturalmente non mancano i punti di ristoro.

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA

FASANOLANDIA
FASANOLANDIA